Image

Con una fantastica rimonta messa in atto nella seconda tappa del Rally San Crispino, penultimo appuntamento di CIR Junior, il giovane Andrea Nucita incrementa il vantaggio sugli avversari nella classifica tricolore under 28, mettendo così una seria ipoteca sul titolo.

Quella umbra, seconda gara su terra in carriera per Nucita, è stata durissima e per tre quarti in salita a causa di un testacoda all’inizio della prima tappa che ha causato qualche piccolo danno alla vettura gestita dalla Vieffecorse, con relativa perdita di secondi preziosi ed un inevitabile gap nei restanti tratti cronometrati. Ma grazie ad un meticoloso lavoro messo a punto dal team bresciano sulla Citroen C2 Max ed alla tenacia e professionalità del portacolori Phoenix e del naviga Princiotto, durante il secondo giorno di gara è arrivato il tanto atteso acuto da parte del ventitreenne messinese, con un ritmo costante ed una rimonta impressionante che hanno permesso al duo siciliano di balzare dal quinto al secondo posto di classe.

Dopo il San Crispino, Nucita conferma la sua leadership nel CIR Junior con 218 punti, aumentando il distacco su Campedelli che segue in classifica con 200 lunghezze.

Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.